1996, la scelta del nome.
Coinvolgiamo la nostra amica copy di sempre.
Scartiamo insignificanti acronimi,
vagliamo qualcosa di altisonante come ‘l’officina delle idee’, cerchiamo suoni anglofoni ‘sketch’.
Non funzionano.
Ci riflettiamo.
Ci ritroviamo.
Dove eravamo rimasti?
Parole scritte veloci, cancellate e riscritte.
Appunti sparsi, disegni schizzati, libri aperti, spunti visuali, oggetti, foto, forme.
Ecco cos’è questo nostro creare: un ‘rebellòtt’.
In milanese significa confusione.
Per noi è il caos primigenio, come un brodo primordiale… una ‘tempesta di cervelli’ da cui le idee trovano forma.

Paolo d’Altan
realizza illustrazioni pittoriche istituzionali
ed editoriali. Vedi il portfolio.
Laura Rota si occupa di identità visiva per comunicazione istituzionale, di prodotto, ed editoriale. Vedi il portfolio.

1996, choosing the name.
We involve our longtime copywriter friend.
Discarding insignificant acronyms,
we sift through fancy names like “ the workshop of ideas”,
searching for Anglophone sounds like …. “sketch”.
None work.
We reflect.
We meet again.
Where did we leave off?
Words scribbled in a rush, erased , then rewritten.
Scattered notes, sketches, open books, visual clues, objects, photos, shapes.
That’s what our creativity is : “ rebellòtt ”.
In the Milanese dialect it means utter confusion.
Chaos is our essence, a primordial mixture…… a “tempest of brains” which generates ideas into forms.

Paolo d’Altan
does pictorial illustrations for companies and for the publishing industry. See portfolio.
Laura Rota takes care of visual identity for the publishing industry, companies and products. See portfolio.